PIANO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO

scuole di Ardesio
Durante il Consiglio Comunale del 29 settembre 2016 è stato approvato ad unanimità il nuovo Piano per il Diritto allo Studio.
Questo è un concreto strumento con il quale l’Amministrazione comunale intende garantire il meglio possibile ai nostri circa n. 300 bambini e ragazzi tra scuole materne, primarie e secondarie di primo grado. Nel premettere che la struttura del Piano è quella che abbiamo lasciato in eredità nel lontano 2009, molto rilevante è l’intervento per l’assistenza agli alunni con difficoltà fisiche e di apprendimento (spesa complessiva €. 65.280,00); il contributo alla scuola materna parrocchiale Bari-Maninetti per il contenimento delle rette di frequenza (spesa complessiva €. 51.000,00); il ramificato servizio di trasporto scolastico che comprende anche ricorso ad accompagnatore, la fermata garantita presso l’abitato di Ludrigno e il servizio per i ragazzi residenti presso la frazione Bani in difficoltà a seguito del dissesto stradale dello scorso luglio (spesa complessiva €. 88.861,20); oneri per l’acquisto dei libri di testotramite il meccanismo delle cedole (spesa €. 4.870,00); erogazione di assegni e borse di studio (spesa €. 3.000,00). A questi si aggiunge il contributo comunale per il trasporto scolastico (spesa €. 3.700,00); il finanziamento di svariate attività integrative (spesa €. 7.512,47). Garantite le funzioni (spesa circa €. 32.000,00 per costo del personale, oneri per affitto del locale, acquisto di generi alimentari, ecc.) per il servizio refezione per la scuola materna statale di Valcanale. In generale si è cercato di accogliere le diverse richieste pervenute dall’Istituto Comprensivo. Grazie all’impegno di cittadini volontari e di componenti dell’attuale amministrazione è stato possibile realizzare alcuni lavori di tinteggiatura (bagni) presso il plesso scolastico. Si prevede l’acquisto di hardware per la scuola primaria (n. 3 lavagne LIM per una spesa di€. 6.000,00); l’acquisto di mobili e arredi per le scuole dell’obbligo (tende oscuranti per le aule dotate di LIM lavagne interattive multimediali per una spesa di €. 3.000,00). Quest’ultima è una richiesta di parecchio tempo fa e mai finanziata dalla precedente amministrazione. Le spese dirette nel settore ammontano a circa €. 265.000,00 alle quali si aggiunge la rata annuale di €. 47.600,00 per il rimborso del prestito per i lavori di ampliamento del Polo scolastico VII° lotto. Spesa totale prevista in €. 312.000,00 circa e con ciò senza contare quanto direttamente o indirettamente il Comune stanzia per lavori di manutenzione ordinaria e/o straordinaria. Saranno frequenti gli incontri con i referenti scolastici affinché si possa costantemente monitorare la situazione ed eventualmente adottare le necessarie azioni correttive se del caso. E’ in corso una verifica sull’aula informatica per pianificare il migliore intervento possibile. Forte è la nostra volontà di giungere anche alla costituzione di un Consiglio comunale dei ragazzi compatibilmente con la didattica prevista.
Al di là di tutto, riteniamo che questo Piano per il Diritto allo Studio rappresenti un importante strumento per consentire ai nostri ragazzi di godere di un servizio davvero concreto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *