BILANCIO DI PREVISIONE 2017/2019

sala consiliare

Il bilancio di previsione 2017/2019 è stato approvato nella seduta del consiglio comunale del 22 dicembre 2016. Le previsioni di bilancio sono state formulate mantenendo immutate le aliquote dei tributi (IMU, TASI, ADDIZIONALE COMUNALE ALL’IRPEF), le tariffe dei servizi (TARI).
Anche le tariffe relative ai SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE sono rimaste invariate ad eccezione dell’esenzione dal pagamento del trasporto, a partire dall’anno scolastico 2017/2018, per chi frequenterà la scuola materna statale di Valcanale, nei limiti delle condizioni già in essere e che saranno rimarcate nel prossimo piano per il diritto allo studio. Si crea così un ulteriore beneficio per chi dal centro volesse iscrivere proprio figlio in una scuola statale.
La formulazione delle previsioni è stata effettuata, per ciò che concerne la spesa, tenendo conto delle spese sostenute in passato, delle spese obbligatorie, di quelle consolidate e di quelle derivanti da obbligazioni già assunte in esercizi precedenti.
Non sono previsti interventi finanziati con il ricorso all’indebitamento.
Con delibera n. 89 del 13 ottobre 2016 è stato approvato il programma triennale delle opere pubbliche. Per l’anno 2017 si tratta principalmente di interventi di manutenzione del patrimonio comunale (€. 215.000,00 suddivisi su diversi capitoli). Vi è inoltre l’intervento sul viadotto di Via XXV Aprile (€. 99.000,00), l’abbattimento delle barriere architettoniche presso il cimitero di Valcanale (€. 60.000,00), la manutenzione straordinaria della strada Piazzolo-Ave (€. 116.000,00) e il progetto di sicurezza urbana (€. 30.000,00). I contributi per permessi di costruire sono stati iscritti tra le entrate del bilancio sulla base delle stime redatte del Responsabile dell’Area politiche del territorio: tali contributi, previsti rispettivamente pari a €. 300.000,00 per il 2017, €. 195.000,00 per il 2018 e €. 200.000,00 per il 2019, sono stati destinati interamente al finanziamento delle spese di investimento iscritte al titolo 2^ del Bilancio. Naturalmente la realizzazione degli investimenti è subordinato al incasso delle risorse. Ci sono comunque aspettative positive in tal senso in quanto si punta a consentire ai privati e imprenditori intenzionati ad investire di concretizzare progetti importanti in coerenza con il quadro urbanistico del nostro territorio. In conto capitale, nel triennio si prevedono interventi per €. 520.000,00 nel 2017, €. 284.000,00 nel 2018 e €. 235.000,00 nel 2019. Il dato è puramente indicativo in quanto l’eventuale possibilità di disporre di ulteriori risorse che potranno essere accertate nel corso del tempo ci permetteranno di ampliare la gamma degli interventi sempre che i vincoli normativi non divengano ancora più stringenti.


In estrema sintesi riportiamo quanto l’Amministrazione comunale intende porre in essere:
RAPPORTO CON I CITTADINI
Si continuerà a garantire informativa chiara e trasparente alla nostra cittadinanza utilizzando ogni strumento possibile a mezzo stampa, tv, radio, internet, assemblee, ecc.
RAPPORTO CON ALTRI ENTI ED ISTITUZIONI
Con delibera n. 43 del 29 settembre 2016 il Consiglio comunale ha deciso di recedere dall’Unione dei Comuni Asta del Serio creando le condizioni per ricostruire un bilancio indipendente da vincoli con Comuni viciniori (Piario e Villa D’Ogna).
Siamo aperti alla strada delle convenzioni con altri Comuni per condividere servizi in reale efficienza e non in condizioni di subordinazione ed ulteriore burocratizzazione.
PUBBLICA ISTRUZIONE
Attuazione di quanto previsto nel piano per il diritto allo studio recentemente approvato in Consiglio all’unanimità e ciò al fine di garantire la migliore qualità possibile ai nostri ragazzi. Valuteremo con attenzione ogni proposta dovesse pervenire alla nostra attenzione.
BILANCIO E TRIBUTI
Non si escludono possibilità che potranno presentarsi per sviluppare gli interventi di parte corrente e in conto capitale (agevolazioni, politica di spesa, ecc.). In questo settore tuttavia si dipende quasi esclusivamente dalle decisioni del Governo e da quanto spazio operativo vorrà concedere ai Comuni. E’ nostra intenzione approvare quanto prima il regolamento per il baratto amministrativo non appena i vari contrasti interpretativi, a livello nazionale, saranno effettivamente risolti.
BANDI E FINANZIAMENTI
La possibilità di disporre di risorse straordinarie costituisce sicuramente un elemento determinante per poter ampliare la politica di spesa, non solo in termini di lavori pubblici ed investimenti ma anche per sviluppare iniziative interessanti inerenti il commercio, il sociale, la pubblica istruzione e il turismo. Continuerà quindi il monitoraggio costante dei bandi, la valutazione dei requisiti e condizioni, al fine di poter partecipare a quelli che concretamente potrebbero portare crescita al nostro paese.
AMBIENTE ECOLOGIA E NATURA
Fondamentale è potenziare la differenziazione dei rifiuti. Si stanno definendo con GECO tutti i dettagli per la raccolta degli oli esausti e si intende reintrodurre il servizio raccolta ingombranti porta a porta una volta almeno ogni 6 mesi tramite prenotazione (servizio già applicato in altri Comuni).
FRAZIONI
Si intende portare avanti una stretta collaborazione con i cittadini per la gestione della manutenzione delle frazioni, la soluzione di problemi strutturali e quotidiani e per la buona riuscita degli eventi.
ASSOCIAZIONISMO
Continuerà il sostegno economico a tutte le associazioni di volontariato sociale, culturale e sportivo. L’avvio dell’Ufficio Turistico tramite un sostanziale contributo economico da parte del Comune permetterà al nostro paese di implementare l’attività finora svolta e raggiungere sempre più traguardi. Anche a livello sportivo l’iniziativa comunale non mancherà in quanto si sosterrà la Polisportiva Ardesio senza aggravio di costi sulla stessa per la gestione degli impianti sportivi.
SOCIALE E FAMIGLIA
Continuerà il nostro impegno a sostegno di persone in situazioni di fragilità economica o con situazioni di difficoltà e disagio. Gli interventi sono diversi e riguardano gli anziani (nel 2016 si è svolta l’Università della Terza Età), i giovani (introdotto il bonus bebè, un piccolo segno per invogliare a rimanere nel nostro paese). Il decremento demografico pare non arrestarsi, pertanto anche questi piccoli segnali potrebbero servire.
Per il resto sono confermate le attività sociali finora esistenti e svolte principalmente in convenzione.
Sarà fondamentale intervenire per educare alla salute al fine di prevenire dalla dipendenze da fumo, alcool, droghe e gioco d’azzardo.


CONCLUSIONI

Il bilancio rappresenta un punto di partenza verso miglioramenti che nel corso dell’anno 2017 si cercherà di apportare con le ulteriori risorse che dovessero ulteriormente rendersi disponibili. L’attività di ogni Assessore, in collaborazione con tutto il personale dipendente sarà volta alla continua ricerca di valide ed efficaci soluzioni alla problematiche che di volta in volta si presenteranno. Ogni iniziativa che potenzialmente potrà portare beneficio al nostro Comune non sarà trascurata. Spesso le tempistiche di risposta non sono brevi in quanto la burocrazia è sempre maggiore. Tuttavia nulla sarà lasciato di intentato affinché il nostro Comune possa continuare ad essere promotore e garante di servizi qualitativamente buoni.

L’Assessore al Bilancio
Bonaventura RICCARDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *