UN AUTUNNO RICCO DI LAVORI AD ARDESIO

Quello che sta per arrivare sarà un autunno ricco di lavori pubblici. Gli interventi già preannunciati la primavera scorsa, in questi giorni stanno per prendere forma. La sostituzione della staccionata lungo un tratto del percorso vita, da tempo ampiamente degradata, e la sistemazione di un muro di sostegno in località Grini, frutto dell’accordo con privati, sono cosa fatta. Inoltre è ormai ultimata l’installazione di altre cinque telecamere sul nostro territorio, intervento reso possibile grazie ad un contributo di Regione Lombardia (Ponte di Ludrigno, Piazzola Ecologica, parcheggio del Cimitero, interno del Cimitero e laghetto di Valcanale le dislocazioni).

Ma il bello deve ancora venire! Si perché in questi giorni sono stati appaltati due importanti lavori, che inizieranno nella prossima settimana: saranno eseguite diverse asfaltature su tutto il territorio comunale (lavori per € 180.000) e si darà il via alla riqualificazione del viadotto XXV aprile (lavori per € 183.000).

Non è tutto! In questi giorni infatti sono in corso di svolgimento altre tre gare d’appalto: i lavori di manutenzione straordinaria della strada agro-silvo-pastorale Piazzolo-Ave (€ 123.000), i lavori di creazione di nuovo blocco servizi e completamento degli interventi di regimazione idraulica del laghetto di Valcanale (€ 160.000) e i lavori di costruzione di nuovo parcheggio a servizio del parco del laghetto di Valcanale (€ 230.000). Questi sono interventi che riteniamo essenziali per il rilancio turistico del nostro comune, in cui crediamo fortemente, e fanno parte del Piano Strategico Turistico “Ardesio 2020” presentato da ViviArdesio.

Ma non è ancora finita, perché da qui a fine anno verranno appaltati altri lavori: la realizzazione del parcheggio e della rotonda tra via A. Locatelli e via Cunella ed un primo cospicuo intervento sul Cimitero del Capoluogo.

Tutte queste opere sono state rese possibili grazie ad un contributo del Parco delle Orobie Bergamasche, all’utilizzo di una parte dell’Avanzo di amministrazione e a fondi privati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *